Giornata mondiale della Polio

24 ottobre, il Rotary celebra la Giornata mondiale della Polio
Domenica una manifestazione in streaming di tutti i Distretti italiani.
Il 24 ottobre i Rotary club di tutto il mondo celebreranno la Giornata Mondiale della Polio. Domenica 24 (dalle ore 18) i 14 Distretti italiani daranno vita ad una manifestazione diffusa in streaming (leggi il programma), a cui interverranno soci rotariani esperti, tra cui Michel Eaffran, fino a pochi mesi fa responsabile del progetto GPEI presso l’OMS a Ginevra, e Deepak Kapur, da oltre vent’anni guida del programma di vaccinazione contro la poliomelite in India (paese dichiarato libero dalla polio nel marzo 2014). Verranno illustrati i passaggi del Piano strategico che mira a dichiarare il mondo libero dalla poliomelite nel 2026 con l’azzeramento dei casi in Pakistan e Afghanistan, i due paesi ancora endemici.
L’iniziativa della Giornata Mondiale della Polio venne istituita anche per ricordare l’anniversario della nascita del dottor Jonas Salk al quale dobbiamo il primo vaccino antipolio, ma soprattutto per creare consapevolezza, raccogliere fondi e sostenere l’eradicazione della poliomielite, una malattia prevenibile con il vaccino che ancora oggi minaccia i bambini di alcune parti del mondo.
Dal 1987, la Rotary Foundation annovera il Progetto Polio Plus tra i suoi programmi umanitari. Nato nel 1979 su iniziativa di Sergio Mulitsch di Palmenberg del Rotary Club di Treviglio e della Pianura Bergamasca, il progetto fu la risposta italiana all’appello dei rotariani delle Filippine, dove l’incidenza del virus era devastante.
Quando il Rotary e i suoi partner hanno lanciato l’iniziativa globale per l’eradicazione della polio (GPEI) più di tre decenni fa, la polio paralizzava oltre 1.000 bambini ogni giorno. Da allora si sono fatti grandi progressi contro la malattia. I casi di polio sono diminuiti del 99,9%, da 350.000 casi nel 1988 in 125 Paesi a 33 casi di poliovirus selvaggio nel 2018, a solo due casi fino ad agosto scorso in soli due Paesi: Afghanistan e Pakistan.
Con la polio quasi eradicata, il Rotary e i suoi partner devono sforzarsi per mantenere i grandi progressi ottenuti e continuare a conquistare principalmente tutti i bambini con il vaccino antipolio. Senza il pieno finanziamento e l’impegno politico, sociale e culturale, questa malattia devastante, potrebbe tornare alla ribalta nei Paesi liberati dalla polio, mettendo a rischio i bambini di tutto il mondo. Il Rotary si è impegnato a raccogliere 50 milioni di dollari ogni anno per sostenere gli sforzi globali di eradicazione della polio. La Bill & Melinda Gates Foundation si è impegnata ad equiparare questo ammontare con un rapporto di 2 a 1, per un contributo totale annuo di 150 milioni di dollari.
Dal 1985 il Rotary ha contribuito oltre 1,9 miliardi di dollari per l’eradicazione della polio.
Partecipa alla campagna “END POLIO NOW”